Quattro città magiche da visitare in inverno

Copritevi bene, preparate la valigia perfetta e scegliete dove vi porterà il prossimo viaggio!

di Redazione
Quattro citta

Siete persone freddolose? Non temete, anzi: alcune esperienze possono essere vissute solo in inverno, con la complicità del Natale, di una bella nevicata, e, ovviamente, di una giacca termica.

Che vogliate concedervi un week-end o una settimana intera, ecco le nostre località preferite da visitare nei mesi freddi, lontane e vicine:

Parigi. Durante l’inverno la capitale francese si accende: i mercatini natalizi si snodano lungo tutti gli Champs-Élysées, il profumo delle Gaufres, golosissime cialde annegate nel cioccolato, invade l’aria rendendola dolciastra. Immaginate di salire sopra la ruota panoramica per ammirare lo scintillio caldo delle luci. Chiudete gli occhi e entrate in una brasserie a Saint-Germain per bere un bicchiere di vino o gustare una cena tipica.
Questi locali hanno mantenuto il fascino e l'atmosfera dell’inizio del secolo scorso e offrono delle "terrasse" riscaldate che consentono, anche in pieno inverno, di godere di ottimi piatti, comodamente seduti all'esterno.

Amsterdam. Proprio quando la temperatura scende, questa città viene pervasa da un clima accogliente e fiabesco per la presenza di piste di pattinaggio e dei classici mercatini di Natale e per le imbarcazioni festosamente illuminate armeggiate ai bordi dei cosiddetti Grachten. Da non perdere l'Amsterdam Light Festival, le cui straordinarie installazioni luminose fanno letteralmente risplendere i canali e il centro storico. Per una sosta, potete fermarvi in uno dei tanti chioschetti e gustare i dolci della tradizione olandese: per scaldarvi dal freddo non c’è niente di meglio dei golosissimi Panekoekken, che sono dei wafer caldi, o gli Oliebollen, simili a zeppole dolci con uvetta.

Torino. Eclettica e in movimento, la città sabauda è un’imperdibile meta invernale, perfetta da visitare in un week-end o durante la tipica gita fuori porta domenicale.
Non perdetevi il romantico Parco del Valentino e il suo Castello e immergetevi tra le vie di San Salvario, uno dei quartieri di punta degli ultimi anni. Fra negozi vintage, ristoranti etnici e librerie, concedetevi anche una sosta tutta golosa: per riscaldarsi e rifocillarsi è sufficiente bere un ottimo Bicerin, la bevanda calda di caffè, panna e cioccolato, da accompagnare rigorosamente con una fetta di torta annegata nel gianduia.


Trento. Non si può visitare questa città alpina senza perdersi tra i suoi affascinanti vicoli che si diramano intorno alla centrale Piazza Duomo con la sua splendida cattedrale di San Vigilio. Visitate anche il Castello del Buonconsiglio, il più vasto e importante complesso monumentale della regione Trentino Alto Adige, oggi adibito a museo artistico.
Se siete alla ricerca dell’atmosfera natalizia, la città vi aspetta ai mercatini in Piazza Fiera: chioschetti che espongono lavori d’artigianato si alternano a quelli gastronomici dove è possibile gustare specialità trentine e bere vin brulè fumante. La città non è lontana dalle piste da sci, quindi è una meta di passaggio perfetta anche per una vacanza sulla neve.


Ma cosa mettere in valigia? Eterno dilemma!

Partite leggeri con i nostri consigli per preparare il bagaglio a mano perfetto:

1. Capi versatili: La prima regola per viaggiare leggeri anche d’inverno è scegliere capi che possono essere usati in più combinazioni: il maglioncino nero scollo a V, i jeans, la camicia bianca, magliette a maniche lunghe e così via.

2. Il cappotto passepartout: Ipotizzando di poter portare con sé un solo capospalla, vi consigliamo di scegliere il piumino o il parka, che stia bene con tutto e che sia caldo abbastanza per il clima verso cui vi dirigerete.

3. Vestitevi a strati: gli interni di locali pubblici, musei e abitazioni sono iper-riscaldati. Il risultato è che quando dall’esterno si entra in un luogo chiuso l’effetto sauna è più che assicurato. Per questo motivo, seguite sempre questo vecchio e caro consiglio.

4. Indossate i capi più pesanti: durante il viaggio è bene indossare i capi più ingombranti in modo da risparmiare spazio in valigia: questo vale per il cappotto o piumino, per il maglione e per le scarpe. Se ad esempio decidete di portare degli stivali sarà meglio metterli ai piedi piuttosto che in valigia.

Quando tornerete a casa dal vostro viaggio sarete carichi di ricordi… e di vestiti da lavare! Niente panico: risparmiate tempo ed energie grazie a L’Acchiappacolore Igienizzante. Basterà un foglietto per lavare insieme tutti i vostri capi. Addio germi e batteri anche alle basse temperature!

condividi
torna all'indice torna all'indice